No Sex: l’assenza del sesso, o la sua perpetua allusione, nella nuova collezione di arredi di Atelier Biagetti in anteprima al Salone del Mobile di Milano

A un anno di distanza da “Body Building”, Atelier Biagetti torna ad indagare l’immaginario legato al corpo e al suo vissuto culturale percorrendo un tema misconosciuto e tabù: la crescente astinenza dal sesso in una società, quella contemporanea, caratterizzata dall’ipersessualizzazione di comportamenti e rappresentazioni mediatiche. La collezione “No Sex”, che verrà inaugurata alle porte del Salone del Mobile domenica 10 aprile a Milano, è stata contestualizzata dai designer Alberto Biagetti e Laura Baldassarri che firmano il progetto (a cura di Maria Cristina Didero) in una clinica del piacere dove gli oggetti, tutti pezzi unici o in edizione limitata prodotti a mano a Milano, si fanno portatori di un possibile riscatto o percorso di risollecitazione sensuale. In scena, tra gli altri, un day bed da dottore (o da massaggiatrice?), un separé, uno chandelier con lattice traslucido che filtra la luce e un grande specchio a figura intera, tutti a rievocare un registro a metà strada tra dimensione glamour e rivisitazione ironica. Un pezzo della collezione, uno specchio rosa collocato all’inizio del percorso della mostra e pensato come occasione di confronto tra visitatore e proprio sé sessuale, verrà prodotto in edizione limitata dal marchio Seletti. Per l’inaugurazione, l’evento ospiterà una esclusiva performance con Elena e Giulia Sella di DesignByGemini.

Pubblicato su Artribune.com il 6 aprile 2016

Leave a Reply

Your email address will not be published.